Laghi Bombasel - 2013 ©Alberto Perer
1 / 16 ◄   ► ◄  1 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Laghi Bombasel - 2013 ©Alberto Perer
Riflessi ai laghi Bombasel.
Luci tra i porfidi - 2017 ©Alberto Perer
2 / 16 ◄   ► ◄  2 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Luci tra i porfidi - 2017 ©Alberto Perer
Luce del tramonto tra i porfidi della Cavallazza. Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino.
Tra porfido e Dolomia - 2014 ©Alberto Perer
3 / 16 ◄   ► ◄  3 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Tra porfido e Dolomia - 2014 ©Alberto Perer
Il Cimon della Pala visto dai porfidi del Lagorai.
Lagorai e Pale - 2013 ©Alberto Perer
4 / 16 ◄   ► ◄  4 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Lagorai e Pale - 2013 ©Alberto Perer
Catena del Lagorai e sullo sfondo il gruppo delle Pale di San Martino. Porfidi e Dolomia al tramonto.
Lago delle Stellune -  2014 ©Alberto Perer
5 / 16 ◄   ► ◄  5 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Lago delle Stellune - 2014 ©Alberto Perer
Lago delle Stellune con l'omonima cima.
Cauriol - 2017 ©Alberto Perer
6 / 16 ◄   ► ◄  6 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Cauriol - 2017 ©Alberto Perer
Monte Cauriol.
Vento sul lago - 2014 ©Alberto Perer
7 / 16 ◄   ► ◄  7 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Vento sul lago - 2014 ©Alberto Perer
Laghi di Colbricon, sullo sfondo il Colbricon Grande e Piccolo. Parco Naturale Paneveggio-Pale di San Martino.
Lago Grande - 2014 ©Alberto Perer
8 / 16 ◄   ► ◄  8 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Lago Grande - 2014 ©Alberto Perer
Disgelo al Lago Grande e fioritura di Crocus purpureus.
Lago delle Buse  - 2013 ©Alberto Perer
9 / 16 ◄   ► ◄  9 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Lago delle Buse - 2013 ©Alberto Perer
Porfidi e riflessi al Lago delle Buse.
Lago dei Lasteati - 2013 ©Alberto Perer
10 / 16 ◄   ► ◄  10 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Lago dei Lasteati - 2013 ©Alberto Perer
Larici - 2016 ©Alberto Perer
11 / 16 ◄   ► ◄  11 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Larici - 2016 ©Alberto Perer
Foresta di larice (Larix decidua) e pino cembro in autunno con la luce del tramonto.
Autunno - 2016 ©Alberto Perer
12 / 16 ◄   ► ◄  12 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Autunno - 2016 ©Alberto Perer
I colori dell'autunno al tramonto.
Malga Conseria - 2017 ©Alberto Perer
13 / 16 ◄   ► ◄  13 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Malga Conseria - 2017 ©Alberto Perer
Malga Conseria e la Val Campelle al tramonto.
Lago di Calaita - 2016 ©Alberto Perer
14 / 16 ◄   ► ◄  14 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Lago di Calaita - 2016 ©Alberto Perer
Lago di Calaita ghiacciato in inverno; luci rosate sul finire del tramonto sopra il Cimon della Pala.
Cima d'Asta - 2017 ©Alberto Perer
15 / 16 ◄   ► ◄  15 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Cima d'Asta - 2017 ©Alberto Perer
Il massiccio di Cima d'Asta all'alba.
Tramonto da Cima d'Asta - 2012 ©Alberto Perer
16 / 16 ◄   ► ◄  16 / 16  ► pause play enlarge slideshow
Tramonto da Cima d'Asta - 2012 ©Alberto Perer
Tramonto da Cima d'Asta, bivacco G.Cavinato.

Lagorai

Il gruppo del Lagorai, situato in Trentino, rappresenta una delle aree naturalistiche più belle e selvagge d'Italia. L'intera catena montuosa, di origine vulcanica e composta in prevalenza da porfidi, è caratterizzata da numerosi laghi di varie dimensioni. Questi specchi d'acqua danno origine al nome "Lagorai": sono essi infatti gli "aurai", un termine che trova le sue fondamenta in un'antichissima lingua indoeuropea, nella quale la radice "-aur" avrebbe come significato "spazio erboso attorno all'acqua". Dal grande lago Lagorai, situato vicino alla Val di Fiemme, il nome si è esteso prima alle zone circostanti, poi a tutta la catena.
loading